La nostra posizione

Alcuni quesiti a cui rispondere:

  • Perché le imprese e le organizzazioni dovrebbero interessarsi all’ambiente ed al sociale?
  • Come posso promuovere la sostenibilità presso l’imprenditore, l’amministratore delegato o il top management della mia impresa?
  • Come focalizzare l’attenzione dei dipendenti e dei fornitori sulla sostenibilità?
  • Come incentivare e sensibilizzare i dipendenti verso la sostenibilità?
  • Quanto possono essere profittevoli gli investimenti nel sociale e nel rispetto dell’ambiente?
  • I consumatori ed i clienti finali sono disponibili a premiare i prodotti e servizi delle imprese realizzati con criteri di sostenibilità? e fino a quale punto?
  • Quale legame tra sostenibilità ed innovazione?
  • Come contribuisce la sostenibilità all’incremento del valore e della reputazione del brand aziendale?
  • Come può la sostenibilità aiutare a ridurre i costi complessivi dei prodotti e servizi?
  • Quali sono i vantaggi e benefici tangibili ed intangibili della sostenibilità?
  • Quale è il collegamento tra sostenibilità ed incremento delle vendite?
  • Come la sostenibilità può essere una opportunità di revisione del proprio modello di business?
  • Quale è il collegamento tra sostenibilità e performance di bilancio aziendale?

Relativamente alle tematiche e finalità della sostenibilità, ne sponsorizziamo la loro completa applicazione a tutti coloro che, in ogni istituzione, impresa od organismo pubblico, partecipino a vario titolo alla gestione della catena di fornitura estesa (fornitore-cliente).

Crediamo che l’introduzione della sostenibilità nelle funzioni che gestiscono la catena di fornitura sia un distintivo elemento di maturità delle imprese ed istituzioni del XXI secolo.

Le imprese private acquistano da fonti esterne beni e servizi per importi compresi tra il 30% ed il 70% del loro fatturato, hanno centinaia o migliaia di fornitori e di prodotti approvvigionati, quindi applicare criteri di sostenibilità, assicurando e migliorando la competitività di impresa, significa gestire una indiscussa “massa critica” per agire con visione a lungo termine tenendo conto del bene comune.

La Pubblica Amministrazione è uno dei principali consumatori con un volume di acquisto pari a 2 trilioni di euro per anno equivalenti al 19% del PIL dell’Unione Europea. Anche questo comparto costituisce un potenziale enorme volano alla sostenibilità, collegando sinergicamente il pubblico e il privato.

La sostenibilità include i seguenti aspetti riconosciuti importanti da noi e da i vari “stakeholder” (i dipendenti, i clienti, i fornitori, la comunità, l’ambiente, gli azionisti):

  • la responsabilità ambientale
  • la responsabilità sociale
  • lo sviluppo economico
  • l’innovazione di prodotto, di processo e del modello di business
  • la gestione del rischio come opportunità
  • il rispetto dei diritti umani e dei lavoratori
  • le pari opportunità
  • la diversità
  • la corporate governance
  • l’ impatto sulla società
  • la buona e trasparente pratica negli affari
  • l’etica
  • la lotta alla corruzione
  • la biodiversità
  • il coinvolgimento della comunità

Acquisti & Sostenibilità ritiene che “sostenibilità e competitività” di impresa siano obiettivi perseguibili sinergicamente.