Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS)

Acquisti & Sostenibilità è divenuta membro dell'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS). Nel settembre del 2015 i paesi membri delle Nazioni Unite hanno approvato la nuova Agenda Globale per lo Sviluppo Sostenibile e i relativi Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals - SDGs nell'acronimo inglese) da raggiungere entro il 2030. Si tratta di un impegno straordinariamente importante per il futuro dell’Italia, dell’Europa, del Mondo. Cioè per il futuro di tutti noi e a tutti noi è chiesto di contribuire a tale processo. L’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) è nata il 3 febbraio del 2016, su iniziativa della Fondazione Unipolis e dell’Università di Roma “Tor Vergata”, per far crescere nella società italiana, nei soggetti economici e nelle istituzioni la consapevolezza dell’importanza dell’Agenda per lo sviluppo sostenibile e per mobilitarla allo scopo di realizzare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. L’Alleanza riunisce attualmente oltre 100 tra le più importanti istituzioni e reti della società civile, quali: associazioni rappresentative delle parti sociali (associazioni imprenditoriali, sindacali e del Terzo Settore); reti di associazioni della società civile che riguardano specifici Obiettivi (salute, benessere economico, educazione, lavoro, qualità dell’ambiente, uguaglianza di genere, ecc.); associazioni di enti territoriali; università e centri di ricerca pubblici e privati, e le relative reti; associazioni di soggetti attivi nei mondi della cultura e dell’informazione; fondazioni e reti di fondazioni; soggetti italiani appartenenti ad associazioni e reti internazionali attive sui temi dello sviluppo sostenibile. >

Relazioni NGO-Impresa per lo sviluppo/gestione della sostenibilità ambientale e sociale delle filiere d’approvvigionamento.

Quello della sostenibilità ambientale e sociale è ormai una tematica di spiccata rilevanza che ha dapprima investito i processi interni delle aziende, grandi e piccole, e ora richiede alle stesse di estendere il proprio impegno ai processi d’approvvigionamento. Garantire il raggiungimento di elevati standard di sostenibilità nelle filiere d’approvvigionamento non è comunque facile. Ad esempio, complessità e opacità caratterizzanti le odierne ‘supply chains’ rendono il monitoraggio delle performance di sostenibilità difficile ed oneroso. In questo scenario emerge e si fa sempre più centrale il ruolo delle OGN. La collaborazione con le OGN sembra infatti essere elemento imprescindibile per lo sviluppo di supply chains sostenibili. Ne sono evidenza le famose collaborazioni Chiquita-Reinforest Alliance, Suncor-Pembina, Unilever-OxFam, Starbucks-Conservation International e molte altre ancora. Nonostante esista larga evidenza della crescente collaborazione ONG-impresa, scarsa chiarezza è stata fatta sulle ‘best practice’ di mutua-selezione, coordinamento e ripartizione responsabilità tra ONG e impresa per progetti legati allo sviluppo/gestione della sostenibilità nelle filiere d’approvvigionamento. Attraverso una rigorosa esplorazione della relazione ONG-impresa nel contesto di filiere locali e globali di diversi settori industriali attraverso casi di studio multipli, tale ricerca si pone quindi l’obiettivo di generare conoscenza utile per ONG e imprese cosi che queste possano migliorare le performance dei propri sforzi collaborativi nello sviluppo efficacemente di filiere sostenibili. Alla chiusura del progetto (stimata per dicembre 2014), è intenzione del gruppo di Ingegneria Gestionale dell’Università degli studi di Bergamo realizzare un report di presentazione dei risultati da restituire alle ONG partecipanti. Acquisti & Sostenibilità è una delle organizzazioni intervistate. >

Survey 2013 “Sustainable Procurement: Time to measure value creation!" HEC-Ecovadis

Acquisti & Sostenibilità è partner ufficiale per l’Italia dello studio biennale condotto da HEC School of Managament e Ecovadis. >

Bergamo 2.(035) - A new urban concept

Acquisti & Sostenibilità partecipa al tavolo di lavoro "UN’IDEA DI CITTÀ IN UN MONDO CHE CAMBIA", un programma strategico di formazione e ricerca internazionale per il futuro della città che è parte del progetto di ricerca “Bergamo 2.035”, in corso presso l'Università degli Studi di Bergamo in collaborazione con la Fondazione Italcementi sul tema delle Smart Cities. >

Ethical Global Sourcing Research Network (EGSRN)

E' stato lanciato nel 2007 un nuovo network di ricerca denominato "Ethical Global Sourcing Research Network" (EGSRN) coordinato dalla Cranfield University, UK per l’approfondimento della tematica di "ethical sourcing" a livello internazionale. >

Study on the reporting of European, North American and Asian Global Companies on Sustainable Procurement 2010

Acquisti & Sostenibilità è partner di ORSE (Observatoire sur la Responsabilité Sociétale des Entreprises) ed Ecovadis (società francese provider di un servizio di qualificazione CSR fornitori) per la diffusione in Italia (in lingua italiana) dei risultati di "Study on the reporting of European, North American and Asian Global Companies on Sustainable Procurement 2010". >

Osservatorio Business Travel 2010 - Università degli Studi di Bologna

Acquisti & Sostenibilità ha contribuito alla redazione dell'Osservatorio Business Travel 2010 dell'Università degli Studi di Bologna, per quanto riguarda la parte relativa alla sostenibilità ambientale e sociale dei viaggi d'affari. >

Survey 2009 sulla resistenza delle attività di Responsabilità Sociale di Impresa a grandi cambiamenti

Questo studio si propone di esplorare, in un campione di imprese, la resistenza delle attività di CSR e di cogliere la natura di ogni possibile impatto prodotto dal cambiamento sulla CSR in tali imprese. Esso è svolto in parallelo dal Dipartimento di Ingegneria dell’Ambiente e dello Sviluppo Sostenibile (DIASS) del Politecnico di Bari, in collaborazione con Acquisti & Sostenibilità, e dalla School of Management dell’Università di Southampton. >

Ethical Supply Chain Management Research

La ricerca condotta nel 2007 e 2008 ha avuto l’obbiettivo di offrire una panoramica dello stato degli Acquisti Italiani ed Inglesi da Cina ed India in termini di sostenibilità attraverso lo strumento dei questionari. >